Zaha Hadid. Opere e progetti

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su email

La mostra dell’architetto iraniano a Roma

di Claudio Compagnucci

Ha inaugurato il 10 maggio la mostra “Zaha Hadid. Opere e progetti” dedicata all’architetto che nel ’98 vinse il concorso internazionale per la progettazione del Centro per le Arti Contemporanee di Roma. Come un seme la mostra di Zaha Hadid sembra alimentarsi e prendere vita divenendo parte integrante del futuro Centro di Via Guido Reni. Infatti la mostra progettata dalla stessa Hadid sembra utilizzare lo stesso linguaggio, gli stessi allineamenti quasi come per indicare la via che presto si prenderà nella costruzione del suo progetto. Attraversando lo spazio espositivo possiamo cogliere gli aspetti dell’architettura fluente, dinamica, fatta di linee spezzate, oblique, di angoli acuti, di linee curve e sinuose. Il tutto attraverso plastici strabilianti fatti dei materiali più incredibili e con tecniche raffinatissime. Una mostra che varrebbe la pena visitare solamente per ammirare i fantastici modelli tridimensionali elaborati al computer e i plastici in prospettiva schiacciata, plastici che già di per se sono delle opere d’arte e per i quali c’è bisogno a loro volta di una progettazione per essere eseguiti. Le opere in mostra sono riguardano le ultime 13 progettazioni. Ogni progetto è raccontato nel suo divenire, dagli schizzi eseguiti a mano fino ai plastici finali e ai rendering. Progetti che vanno dagli allestimenti per esposizioni (Millennium Dome) al trampolino per il salto con gli sci, fino a oggetti di design e all’ultimo progetto nato nel 2002 per la sede della BMW a Lipsia. La mostra sarà aperta dal 10 maggio all’11 agosto 2002, presso gli spazi espositivi del centro Nazionale per le Arti Contemporanee (Via Guido Reni, 8-10, tel. 06.32.02.438) Orari di visita: tutti i giorni dalle 11,00 alle 19,00 chiuso il Lunedì, ingresso gratuito.

La Redazione
Architettare.it è un Vortal dedicato ad architettura, design e lifestyle. Nasce nel 2000, come blog di studenti dell’Università di Architettura di Roma La Sapienza. Pubblica il primo articolo nell’Ottobre dello stesso anno e dalla data di fondazione ha ricevuto diversi apprezzamenti dalla critica e dal pubblico, tanto da essere uno dei siti più apprezzati e longevi del settore.
X