Waterfront_4C Museo a volume zero

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su email

La volonta’ di restituire il mare alla città attraverso geometrie compositive che si interpongono tra il livello strada e il salto di quota che, attraverso una impervia scogliera, portano fino al mare. Piattaforme in pietra che nel tempo saranno invase dal “verde planetario”, e dal verde “non disegnato” (citazione del “Manifesto del Terzo Paesaggio” – Gilles Clément), dove ogni spazio si veste da luogo di riflessione che nel tempo modifica la sua espressività attraverso le biodiversità, come in una sorta di “land art” perpetuo movimento.

X