s_xl_r modulo abitativo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su email

Flussi dinamici, repentini cambiamenti, velocità, instabilità, provvisorietà, movimento,temporaneità, evoluzione, qualificano la società contemporanea ed il territorio tanto da dettare un immediato ripensamento sul’idea dell’alloggio.
Allora metamorfosi e mutazioni debbono essere accolte con straordinaria prontezza dal sistema CASA.
Affrontiamo il tema dell’abitare moderno pensando ad uno spazio infinito.
Infinito non solo come dimensione fisica ma soprattutto infinita deve risultare la percezione immaginaria ed emozionale che l’elemento spazio deve instaurare con i rapporti umani del vivere come nuova riflessione sull’uomo e i suoi spazi.
Poniamo l’uomo, gestore e custode di tali cambiamenti, nel nucleo di un telaio che si autorganizza e che si autoproduce soddisfando il proprio benessere.
S_XL_R vuole proporsi come qualcosa d’indeterminato, vuole essere qualcosa che è ma anche qualcosa che diventerà e che poi ancora tramuterà adattandosi alle continue richieste sociali appropriandosi dell’ambiente con atteggiamento armonico.
Esige legami strettisimi con differenti paesaggi, climi, modi di vita, estrazioni sociali, differenze di razze e di costume.
Ambisce ad instaurare rapporti tra spazio interno e mondo esterno del tutto continui, oppure nettamente distinti e separati.
Impone che cielo e terra s’invadano oppure che rimangano divisi.
Si pretende che (S_XL_R) + (S_XL_R) + (S_XL_R) + (S_XL_R) + (S_XL_R) + (S_XL_R) + …………………………………… (S_XL_R)…………. diventi una concatenazione di dipendenze simbiotiche, oppure nette unità singolari ed isolate.
L’elemento che caratterizza la funzionalità dell’idea progettuale è un insieme di strutture metalliche con movimento coassiale corredate di cernire nelle parti angolari.
Il sistema ad innesto coassiale conferisce ai vari elementi una mobilità lungo i tre assi cartesiani x_y_z. mentre le cerniere, aggiunte nei vertici di questo organismo, permettono alla struttura di esplorare la spazialità oltre le dimensioni tradizionali componendo un gioco forma_spazio del tutto illimitato ed assoluto.
L’assemblaggio di più elementi strutturali caratterizza la dimensione dell’abitazione: dalla singola minima unità fino alla connessione senza limiti.
Così si è voluto fare in modo che la struttura stessa che sostiene e compone la cellula sia l’elemento primario della metamorfosi.
Poi gli altri elementi di completamento, che anch’essi accompagnano la mutazione dello spazio, sono semplicemente identificati con parti d’irrigidimento e tamponamento della struttura primaria occorrenti a definire un ambiente interno confortevole e libero da ostacoli combinatori: flessibile.
Tubolari a sezione rettangolare anch’essi a movimento coassiale, per irrigidire e doppia pelle di teli termotesi abbinati ad un apparato isolante per la chisura.
Il montaggio dell’unitàrisulta molto semplice, effettuabile in poco tempo anche da personale non specializzato.
Come per il trasporto che per singoli elementi può avvenire facilmente con qualsiasi mezzo anche di piccole dimensioni, mentre se trasferito direttamente assemblato richiede mezzi per il sollevamento e trasporto più impegnativi.

X