Demolizione e ricostruzione di un’abitazione unifamiliare

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su email

Lungo la strada che conduce in Val di Sangro (CH) nel comune di Archi, s’incontra una recente costruzione semplice e geometrica, situata in un territorio urbano dove gli edifici presentano visibili segni del tempo. L’immobile è stato realizzato demolendo il fabbricato preesistente, risalente agli anni 30’, con evidenti problemi statici e igienico – sanitari. Presenta tre lati liberi, mentre il prospetto retro è cieco, disposto a spacca confine con altro edificio. La tecnologia utilizzata per la ricostruzione è quella tradizionale: muratura portante in laterizio alveolater tipo Poroton blocchi da 35 cm, eliminando del tutto i ponti termici. L’edificio si sviluppa su tre livelli: piano terra commerciale, piano primo e sottotetto residenziale con copertura a terrazzo non praticabile e abbaino sul vano scala. Purezza nelle linee dei muri, materiali di finitura ricercati, tinteggiatura esterna dai colori caldi e decisi, la facciata presenta bucature simmetriche e rigorose. Gli infissi in alluminio sono a taglio termico con vetrocamera di color argento. Gli scuri sono realizzati con struttura scorrevole in alluminio color argento e doghe in perlinato di pino.

La scala esterna in acciaio con pedata in marmo di Trani bocciardato, conduce all’alloggio. Al piano primo la zona giorno e al piano sottotetto la zona notte. La distribuzione interna risulta razionale e ricercata. La pavimentazione è in gres porcellanato dalle linee eleganti di dimensioni 60×60 che crea uniformità con tutti gli ambienti essendo usata dall’esterno all’interno fino alle decorazioni dei bagni, realizzati con delle sottomisure: listelli 7,5 x 60 e fasce della stessa cromia 30×60. Nei disimpegni la pavimentazione è a listelli 7,5×60 in modo da creare un tappeto. Tutti i vani sono illuminati, anche quelli più nascosti, da luce naturale grazie al grande abbaino posizionato sul vano scala. Il ruolo fondamentale dell’abbaino è quello di offrire un importante contributo al comfort igrotermico degli spazi abitati. In periodo estivo per gli effetti dell’irraggiamento solare, il flusso d’aria calda è ascensionale, e con l’abbaino fuoriesce sfruttando l’effetto camino, limitando la propagazione del calore. In periodo invernale, il vapore acqueo prodotto crea il fenomeno della condensa, l’abbaino contribuisce al ricambio dell’aria evitandone il problema.

La scala interna è stata realizzata in cemento armato, rivestita da una struttura di legno tipo lamellare dogato in acero. Per il riscaldamento e rinfrescamento, è presente un impianto a pompa di calore, che offre una qualità di comfort ideale per tutto l’anno, salvaguardando l’ambiente e garantendo un risparmio energetico. I colori della pittura esterna sono riproposti in chiave continuativa negli ambienti interni, in modo da creare, insieme alla pavimentazione un unicum. L’arredamento degli interni è orientato ad uno stile essenziale, pulito, minimalista.

X