Affordable Art Fair @ Superstudio Più | 7- 9 FEBBRAIO 2020

Posted · Add Comment

Experience the unexpected. 10 anni di arte contemporanea al Superstudio Più

Image

Torna al Superstudio Più la manifestazione che ha fatto scoprire e riscoprire l’amore per il collezionismo di arte contemporanea. In questi dieci anni hanno partecipato 423 gallerie con più di 120.000 visitatori per un giro di affari di oltre 12.000.000 di euro di opere vendute.

Image

AFFORDABLE ART FAIR

"EXPERIENCE THE UNEXPECTED"

OPENING

Giovedì 6 Febbraio 2020, ore 18.00 – 22.00
(solo su invito o prenotazione online)

ORARI DI APERTURA

Venerdì 7 e Sabato 8 Febbraio, ore 11.00 – 21.00
Domenica 9 Febbraio 2020, ore 11.00 – 20.00

*Sabato e domenica apertura anticipata dalle 10.00 alle 11.00 per famiglie con bambini

Acquista il biglietto online

Image

da sin. a ds. opere di Poppy Faun, Atsuko Yamashita, Fei Alexeli

Torna a Milano Affordable Art Fair, la fiera che fin dalla sua nascita ha ispirato nuovi collezionisti e contribuito a far scoprire ad un pubblico più ampio il piacere di collezionare arte contemporanea. In programma al Superstudio Più dal 7 al 9 febbraio 2020 (inaugurazione giovedì 6 febbraio), Affordable Art Fair celebra con la prossima edizione i suoi primi di 10 anni, invitando i visitatori ad entrare nell’affascinante e sorprendente mondo dell’arte contemporanea, grazie alle 82 gallerie partecipanti.

"Experience the unexpected" è il claim della campagna che vuole trasmettere l’eccitazione di portare a casa una nuova opera d’arte. Protagonista del visual è un’opera realizzata dall’artista Giulio Zanet: classe 1984, indiscutibile talento, è un’artista tutto da scoprire. Porta la sua firma anche la prima delle sorprese della nuova edizione della fiera, ovvero un’installazione site specific che permetterà ai visitatori di camminare – letteralmente – all’interno di un’opera d’arte. Dopo dieci anni, Affordable Art Fair si conferma un’esperienza fresca, nuova e “unexpected” con il capovolgimento delle classiche regole del mondo dell’arte e una proposta unica: opere di artisti emergenti e affermati, dalla pittura alla fotografia, dalla scultura alla grafica, sotto i 7500 euro, e un ricco programma collaterale di intrattenimento.

Image

da sin. a ds. opere di Ale Puro, Ana Popescu, Nina Franco, Quentin Monge

WHAT’S NEW?

Per la decima edizione scendono in campo ben 31 nuove gallerie, una cifra importante sul totale di 82, il più alto numero di new entry di sempre. Entra nelle gallerie di Affordable Art Fair Milano Circoloquadro, che presenta un percorso dedicato alla pittura e alla sua evoluzione attraverso il lavoro di quattro artisti: dall’astratto di Giulio Zanet all’astrazione ambigua di Massimo Dalla Pola, per passare alla figura, altrettanto ambigua, di Agnese Skujina e approdare infine alla figurazione di Elisa Filomena. La galleria milanese Il Segno del Tempo porta invece in fiera le atmosfere dell’Europa dell’Est con il ritrattista Kiril Dushev e Olga Tobreluts, artista tra i pionieri dell’arte digitale, che ha esposto anche alla Tate Modern a Londra, al MoMA di NY e al museo di stato di San Pietroburgo. Non mancano gli artisti di tendenza come Tvboy, presentato dalla galleria Legart e Pongo (Galleria Street Art in Store), writer in 3D che progetta ed evolve le strutture delle lettere, della scrittura e delle immagini metropolitane.

In contemporanea ad Affordable Art Fair, MyOwnGallery, la galleria d’arte di Superstudio, rimarrà aperta tutto il weekend con la mostra personale THE PIECE (PEACE) MAKER e la presenza speciale dell’artista FLYCAT: capostipite indiscusso della prima generazione del Writing e della cultura Hip Hop in Italia, presenta più di 100 opere tra quadri, sculture, disegni, oggetti di art design, video…

IL GIRO DEL MONDO IN 36 GALLERIE

Sono 36 le gallerie internazionali. New entry di spessore è Edition Bucciali (Colmar, Francia), storica galleria specializzata in edizioni artistiche, che presenta Alma Bucciali, le cui opere ricche di simbolismo sono popolate da animali mitologici e sono impregnate di temi politici e sociali, come le tematiche gender. A rappresentare il Giappone ci sono invece Taku Sometani Gallery, con un solo show dell’emergente Atsuko Yamashita ed Emigre Art Collection, con un excursus sulla natura, tema ricorrente nella cultura giapponese, rivisitato in chiave contemporanea. Merita una menzione Mikihiko Kyobashi, che ha trascorso l’infanzia immergendosi nelle acque intorno a remote isole disabitate al largo della costa di Yamaguchi. Il mare è il suo soggetto dominante, in un invito a vivere la distesa blu in maniera semplice e libera. Originali i funghi di Kyoto Suzuki che realizza a mano tutti i pezzi unici dando vita ad un colorato mondo pop di funghi.

Etablissement des Beaux-Arts Bangarten, galleria del Liechtenstein, promette di creare uno spazio di grande impatto visivo con le opere fortemente espressive e spesso molto grandi di Roman Traxler e con le particolari sculture che ritraggono il genere umano in momenti drammatici quanto comici, di Leo Ferdinando Demetz. Torna per il secondo anno consecutivo la sezione speciale Mediterranean Collection curata da Ludovica Cadario e Paolo Nunes, con un focus su gallerie dalla Spagna e Portogallo: interessante la proposta di Paolo Nunes Arte Contemporanea con nomi del calibro di Mario Macilau, giovane artista multimediale originario del Mozambico noto in tutto il mondo e Nina Franco, artista, fotografa e attivista brasiliana che esplora conflitti di natura politico-sociale e affronta temi caldi dell’attualità come la violenza sulle donne e il femminicidio.

I GRANDI RITORNI

Non mancano alcune delle gallerie che hanno fatto la storia di Affordable Art Fair, come Maroncelli 12, quasi unica realtà in Italia a trattare il tema dell’Art Brut e la galleria Deodato Arte con acclamati nomi della urban art – OBEY e Mr. Brainwash tra i più noti – oltre all’italiano MrSavethewall. Tornano inoltre Bleach Box Photography Gallery con le fotografie dalle atmosfere vintage di Richard Heeps ed Esh Gallery, con una sofisticata ricerca a cavallo tra oriente e occidente, sui concetti assoluti di spazio e natura. Spazio anche all’illustrazione, mezzo accattivante e coinvolgente apprezzato non solo da chi muove i primi passi nel mondo del collezionismo, con il progetto speciale Illustrazioni Seriali ideato da Chiara Pozzi: in fiera le opere di Ana Popescu, Quentin Monge ed Elisa Macellari.

EXPERIENCE THE…CONTEMPORARY ART!

L’illustrazione è protagonista degli incontri “Art For Breakfast” del weekend, mentre il ciclo di talk di questa edizione vuole approfondire le tendenze emergenti del mondo dell’arte contemporanea e il collezionismo di nuova generazione. Come di consueto sono previste delle attività dedicate ai piccoli collezionisti: oltre allo Spazio Bimbi realizzato in collaborazione con LopLop, sede dei laboratori dedicati alla sorpresa e ispirati da alcune opere presenti in fiera, è prevista anche un’apertura anticipata “Stroller Hour” durante il weekend, per permettere alle famiglie con bambini piccoli di visitare la fiera senza stress, dalle 10 alle 11.

Per Info, Press & PR: italy – tel. 04 9657401

Scopri il programma completo

Image
Chiara Ferella Falda
Direttore Comunicazione e Responsabile Progetti Speciali – Superstudio Group
Tel +39 02 422501 c.ferellafalda
Via Tortona, 27 – 20144 Milano

www.superstudiogroup.com

www.superdesignshow.com

www.superstudioevents.com

INFORMATIVA (ai sensi del “Codice in materia di protezione dei dati personali art. 13 Regolamento UE 2016/679)

Informativa privacy SUPERSTUDIO GROUP SRL, Via Tortona 27 – 20144 Milano P.I./C.F. 07030370154 in qualità di Titolare del Trattamento le ricorda di aver prestato il consenso per attività funzionali alla comunicazione e al marketing. Sono fatti savi i diritti ex art 15 UE 2016/679 scrivendo all’indirizzo del Titolare o via mail a info tra cui la cancellazione che potrà attuare mediante l’apposito link presente in questa mail. Informativa completa sul sito www.superstudiogroup.com

Web Site Facebook Instagram YouTube LinkedIn

CANCELLA ISCRIZIONE | UNSUBSCRIBE

MailUp Email inviata con MailUp
Con MailUp la disiscrizione e’ sicura

 
 

Rispondi

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: