A Milano Design Week 2019 la Vetra diventa Facciamo Piazza

Posted · Add Comment

Il Prisma in occasione della Milano Design Week 2019 organizza l’iniziativa “Facciamo Piazza” un progetto che trasformerà l’area della Vetra in un luogo di aggregazione, con installazioni pensate per questo scopo e un programma di incontri e attività per cittadini e visitatori.

L’iniziativa si inserisce nel progetto di riqualificazione del Vetra Building e del quartiere e vede coinvolta Axa IM – Real Assets.

Alla Milano Design Week 2019 la Vetra diventa luogo di aggregazione con l’iniziativa “Facciamo Piazza _MDW19_Edition”

Da luogo di passaggio a vera e propria destinazione: è questa la trasformazione che vedrà protagonista la Vetra con il progetto “Facciamo Piazza”, questa volta nell’edizione dedicata alla Milan Design Week 2019.

Milano, 5 marzo 2019 – Dal 9 al 18 aprile il Parco delle Basiliche, nell’area retrostante la Basilica di San Lorenzo, diventerà il cuore del progetto che porta a riflettere sulla rigenerazione di Piazza Vetra; una riflessione collettiva sui metodi di attivazione di spazi pubblici sottoutilizzati, attraverso le installazioni pensate per raccontare la storia del luogo, moltiplicare gli sguardi, favorire nuovi usi del parco.

Durante la Milan Design Week il Parco delle Basiliche diventerà un centro di aggregazione dalla natura sfaccettata: cittadini e visitatori potranno assistere e partecipare ad incontri dedicati alla città, performance musicali e culturali, attività dedicate al benessere, al work & learn, sperimentando pratiche collettive e favorendo l’incontro.

Un altro passo verso la nuova identità del quartiere che rinasce attraverso un percorso di riqualificazione dell’area iniziato con il rifacimento dell’ex sede dell’esattoria civica di Milano – il cui edificio è stato rinominato Vetra Building – e con l’evento pubblico Facciamo Piazza patrocinato dal Comune di Milano lo scorso ottobre 2018. Promotori del grande progetto di riqualificazione che sta investendo l’area di piazza Vetra sono Il Prisma, società di progettazione del Vetra Building e AXA IM – Real Assets proprietà dell’immobile.

Questo progetto è in linea con l’iniziativa lanciata da AXA IM – Real Assets lo scorso anno in Francia: “Le Capucines de l’Art” con la missione di organizzare un evento artistico pubblico per amatori e professionisti del settore.

Per creare uno spazio pubblico vivo in tutte le ore della giornata, dove andare a lavorare, studiare, passare il tempo libero e vivere esperienze collegate al contesto culturale, Il Prisma ha progettato per la Design Week tre installazioni definite “architetture effimere” che rappresentano diversi modi possibili di vivere un parco pubblico e di generare senso di appartenenza. Le tre installazioni – “Moror”, “Twist” e “Pick Nick”- rappresentano i tre ambiti di progettazione de Il Prisma rispettivamente Landscape, Destination e Worksphere e sono state progettate ispirandosi alle storie emerse da un’attività di ascolto e osservazione delle persone che vivono il quartiere e coinvolgendo in due giornate di workshop studenti dell’Istituto d’istruzione superiore Carlo Cattaneo di piazza Vetra e i designer di Archistart, organizzazione esperta in riqualificazione urbana.

Il programma sarà presto disponibile sul sito: http://www.facciamopiazza.com

AXA IM – Real Assets è parte del Gruppo AXA, leader mondiale nella protezione finanziaria e gestione patrimoniale.

Il Prisma è una società di progettazione italiana che opera in gran parte del mondo. Conta su un team di 94 talenti, sedi a Londra, Milano, Roma e Lecce, ed è suddivisa in tre Business Unit: Architettura (Landscape), Workplace (Worksphere) e Retail (Destination). Il Prisma progetta per l’uomo, pertanto, ha sviluppato un approccio basato sull’arte di ascoltare in modo attivo, attraverso una metodologia di analisi e osservazione sul campo condotta dal team di strategist. Tutte le competenze creative del team Landscape, dedicato alla progettazione architettonica, sono a servizio di trasformazioni per diverse destinazioni d’uso (terziario, residenziale, servizi…) su scala variabile (dalla singola unità immobiliare alla dimensione urbana), secondo un modus operandi di progettazione integrata e partecipata rispetto agli stakeholders coinvolti, coerente rispetto agli obiettivi condivisi.

 
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *