Sea Urchin

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su email

Come uno spinoso ma intrigante riccio di mare, questa straordinaria scultura urbana “Sea Urchin” firmata dall’architetto Giancarlo Zema è realizzata utilizzando 150 tubolari in acciaio e relativi giunti in plastica. Un modo nuovo e artistico per trasformare anonimi elementi di cantiere in un colorato canneto strutturale. Un’opera nata come simbolo di una nuova ricostruzione della città all’insegna del rinnovamento e dell’eco-sostenibilità. Il progetto promosso dalla Fondazione Promozione Acciaio di Milano e MADE Expo è sponsorizzata da un pool di aziende di eccellenza nel settore delle costruzioni, quali Ceta, Nord Zinc, LumineXence, SG Lighting, Prean.

Like a spiny but intriguing sea urchin, this unusual urban sculpture called “Sea Urchin” is realized using 150 stainless steel tubes and related plastic joints. A new artistic way to transform anonymous scaffolding elements in a colorful cane structure. A work to be installed in parks or green small ponds, as a symbol of a new reconstruction of the city, dedicated to the renovation and the eco-sustainability. The project has been realized thanks to the Steel Promotion Foundation of Milan and MADE Expo, and sponsored by a pool of leader companies in the constructuon field, like Ceta, Nord Zinc, LumineXence, SG Lighting, Prean.

In mostra:
MADE Expo | 5-8 Ottobre 2011
Fiera Milano Rho – Padiglione 10
Forum della Tecnica delle Costruzioni

X