Opearae 2016, il festival del design indipendente

Posted · Add Comment

Ultimi giorni per candidarsi per Opearae 2016, il festival del design indipendente

Operæ 2016: a Torino dal 3 al 6 novembre
Iscrizioni ancora aperte fino alla fine di settembre per partecipare alla settima edizione

Torna l’appuntamento con Operæ, il festival dedicato al design indipendente.
L’accurata selezione di designer emergenti su panorama internazionale, la valorizzazione della qualità manifatturiera artigianale, la creazione di concrete occasioni per l’apertura di collaborazioni professionali sono i tratti i distintivi della manifestazione che si presenta come una piattaforma in cui design, artigianato, gallerie, aziende e istituzioni si incontrano.

Tra i designer selezionati nell’edizione 2015, sono molti quelli che attraverso la partecipazione al Festival hanno stretto interessanti rapporti professionali. È il caso di Federico Peri, che a Operæ 2015 ha incontrato la galleria Nilufar, con cui ha iniziato una collaborazione proficua. Allo stesso modo, Operæ ha rappresentato un’occasione importante anche per il lavoro dello studio Zanellato/Bortotto con il mosaicista Andrea Besana. Dai prodotti esposti a Torino nel 2015 sono nati il progetto di tappeti Arengario per Cappellini e la collezione di mobili da esterni realizzata per Nilufar. Sul fronte internazionale la designer olandese Nina van Bart ha incontrato a Operæ Plus Design Gallery, altro espositore dell’edizione 2015, con cui attualmente collabora.

Ancora una volta la città di Torino farà da cornice ai quattro giorni di manifestazione, che quest’anno si svolgerà dal 3 al 6 novembre.

Curatela 2016
Per l’edizione 2016 Operæ ha affidato il progetto curatoriale del festival ad Annalisa Rosso, giornalista indipendente di design e architettura, che ha individuato nel tema Designing the future la chiave di lettura per selezionare i progetti candidati.
Designing the future rappresenta un nuovo modo di guardare alla figura del designer, considerandolo soggetto attivo nel campo dell’innovazione perché capace di muoversi tra discipline diverse: dalla scienza alla tecnologia, dall’economia all’etica.
“Per disegnare il futuro, è necessario compiere delle scelte, facendo appello a coscienza e coraggio.” Così comincia il Manifesto che nei suoi dieci punti esprime al meglio la visione della settima edizione del Festival.
(Manifesto allegato)

Candidature aperte
Per accedere alla selezione del 2016, Operæ invita i designer e gli studi di design a inviare la propria candidatura.

Partecipare alla manifestazione consente di raccontare e vendere i propri prodotti all’interno di un proprio spazio espositivo, oltre che di condividere e accelerare il proprio percorso di crescita grazie al sistema di scambio che Operæ attiva. Nei giorni dell’evento la Camera di commercio di Torino, attraverso l’Enterprise Europe Network e in collaborazione con Unioncamere Piemonte, invita una selezione di aziende internazionali a incontrare e conoscere i progettisti del territorio e quelli che espongono a Operæ per generare nuove sinergie e collaborazioni.

Per candidarsi è sufficiente scaricare il modulo on line dal sito www.operae.biz e inviarlo entro fine settembre 2016 all’indirizzo mail operae@operae.biz.
Le candidature saranno valutate e selezionate, fino a esaurimento dei posti disponibili.

Dove e quando
I designer selezionati potranno esporre i propri prodotti all’interno di Palazzo Cisterna, sede scelta da Operæ per l’edizione 2016. Un palazzo storico nel centro della città, caratterizzato dalla presenza di vetrate a cattedrale che restituiscono giochi di luce e ombra.
La manifestazione si svolgerà in concomitanza con Artissima Art Fair nell’ambito di Contemporary Art Torino, il più importante evento italiano dedicato alle arti contemporanee (che comprende anche il festival di musica elettronica ClubToClub), e nella prima settimana di novembre raccoglie a Torino centinaia di migliaia di appassionati e addetti ai lavori.

Annalisa Rosso – Biografia
Annalisa Rosso è una giornalista indipendente di design e architettura. Scrive per magazine italiani e esteri tra cui Elle Decor Italia, Living – Corriere della Sera, Casa Vogue Brasil, Elle Decoration NL, Eigen Huis & Interieur, Drift, Wohnrevue.
Si è occupata di lanci di progetti editoriali come AtCasa.it (il primo portale di design del Corriere della Sera), Icon Design e Artemest. Ha curato e organizzato mostre per Zona Ventura Lambrate, Spazio Rossana Orlandi, Pitti Immagine. Ha fatto parte del DNA 2016 di Source, mostra di design autoprodotto di Firenze.
Consulente per aziende, agenzie creative e di trend forecasting, ha contribuito all’apertura del mercato italiano per l’e-commerce MADE.COM ed è stata analyst e communication consultant per WGSN (2011-2015), Greylab, TheBrandist. Ha collaborato con la Facoltà Di Architettura dell’Università Degli Studi di Genova e NABA – Nuova Accademia di Belle Arti di Milano.
Partecipa ai più importanti eventi di settore internazionali, tra cui Beijing Design Week, Dutch Design Week a Eindhoven, Downtown Design a Dubai, ICFF a New York.

Operæ è un progetto di BOLD.
Con il sostegno della Camera di commercio di Torino.
Da un’idea dell’Associazione Torino Design Week.

Per maggiori informazioni:
contact@operae.biz
tel: +39 011 5611337

Ufficio Stampa Operæ:
Luisa Bertoldo Press Office
tel: + 39 02 2666364 / mob: + 39 340 2816095 / e.mail: viviana@luisabertoldo.com

Operæ sui Social Media:
Twitter: http://www.twitter.com/operae
Facebook: http://www.facebook.com/operae
Instagram: https://www.instagram.com/operae/

 
 

Rispondi

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: