ATTRAVERSARE contaminando

Posted · Add Comment

Nella città contemporanea i vuoti lasciati dalle infrastrutture possono costituire un vero e proprio tessuto connettivo generatore di nuove realtà urbane. L’area di intervento risulta isolata e compressa, verso il mare da blocchi frangiflutti e verso la città da una grande arteria stradale a scorrimento veloce che costituisce una vera e propria barriera. Lo scopo del progetto è di collegare la città allo spazio pubblico e al mare, mediante l’attraversamento. lo spazio pubblico assume una nuova identità attraverso un movimento di suoli che lo collega alla città, scavalcando la grande arteria stradale. Quest’ultima attualmente è posta alla stessa quota dello spazio pubblico e ne impedisce la piena fruizione. Si prevede l’abbassamento della quota stradale, ottenendo così un rapporto visivo diretto tra città e mare, isolando acusticamente lo sapzio pubblico. il progetto prevede l’attacco alla linea di costa mediante una distesa di sabbia che colma l’attuale dislivello esistente tra i blocchi frangiflutti e il livello del mare. I movimenti di suoli si arrestano lungo la linea di costa e piegandosi, ospitano al loro interno piccoli volumi con funzionalità ben definite, quali coffeeshop, internet cafè, e piccole gallerie espositive, che consentono la fruizione diurna e notturna riqualificando la spazio ed il contesto.Il progetto si pone come un layer che si giustappone all’esistente, integrandosi ed apportando nuove funzioni e servizi allo spazio pubblico.

 
 

Comments are closed.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: