-Scape

Posted · Add Comment

Red Bull Musc Academy
Riadattamento di Sant’Ambrogio alla Massima

L’associazione culturale Rialtoccupato si è trasferita nell’edificio del Ghetto di Roma quattro anni fa lasciando gli spazi di Via IV Novembre diventando così Rialto-Sant’Ambrogio. La politica culturale e socio-politica dell’associazione è rimasta la stessa. Il Rialto-Sant’SAmbrogio è uno spazio occupato, in accordo con il Comune di Roma, che promuove diverse attività nel centro della città.

L’edificio nasce come convento nel Cinquecento e diventa scuola, nella seconda metà del novecento,. Le antiche celle delle monache, accorpate, sono diventate aule; la mensa del convento è diventata laboratorio di chimica e così via.

Le condizioni attuali dell’edificio, che ha subito ulteriori interventi artigianali per essere adattato alle esigenze dell’associazione Rialtoccupato, sono di estremo degrado ma di sicuro fascino; fascino che ha spinto lo staff della Red Bull Music Academy a sceglierlo come location romana per l’ottava edizione del master internazionale di musica.

La linea progettuale definita di comune accordo da noi della –scape s.p.a. , Fabio Cialfa ( cover ) e Many Ameri (Academy) è basata sulla volontà di conservare quelli che sono gli elementi di fascino del Sant’Ambrogio derivanti dall’atmosfera di decadenza e di degrado della condizione attuale, cercando di riconsegnare all’edificio una memoria del suo ricco passato e di ricercare l’essenza della sua romanità, con un intervento rapido e a budget molto limitato.

Rileggendo quindi gli spazi in un’ottica di antico passato e storia recente, la Lecture Room (ex sala proiezioni dell’associazione) si ispira al teatrino di scuola, con un sistema di sedute che potrebbe essere stato realizzato dagli studenti stessi; gli studios e gli uffici (ex celle in seguito aule scolastiche), per sottolineare l’antico impianto tipologico delle celle del convento, vengono coinvolti insieme ai corridoi di distribuzione vetrati, da un intervento comune basato sul colore; la Lounge room (ex palestra in seguito teatrino) ed il cortile vengono riletti come un unico spazio, citazione della condizione di salotto all’aperto tipica della città.

E vuole essere romano anche il sistema delle forme utilizzato per gli arredi e le decorazioni degli spazi, forme che si ispirano agli stucchi, ai bugnati, ai cornicioni della Roma Barocca.
-scape

A PROPOSITO DI -SCAPE

http://www.scape.it

Il gruppo -scape è nato nel maggio 2002 da un’idea di Ludovica Di Falco, Francesco Marinelli e Paolo Mezzalama, architetti, formatisi alla Facoltà di Architettura dell’Università di Roma Tre, idea che si è concretizata nel febbraio 2004 con la costituzione della società di ingegneria -scape s.p.a.
-scape si propone come un “contenitore” di idee, di persone, di competenze specifiche e multidisciplinari, con lo scopo di concepire il processo edilizio in modo completo, sotto il profilo tecnico, economico e architettonico, attraverso il lavoro svolto all’interno dello studio e tramite una rete di consulenze esterne.
Ad oggi l’attività della società ha riguardato progetti di natura diversa fra loro, elaborati di volta in volta con diverse collaborazioni esterne allo studio stesso:

concorsi di progettazione

-concorso per la risistemazione di Piazza S. Cosimato a Roma, capogruppo A. Salvioni – progetto menzionato
-concorso per un teatro polifunzionale, Montalto di Castro con Prof. Arch. S. Cordeschi – progetto 2° classificato
-concorso per il Freedom Park a Pretoria, Sudafrica, con E. Avallone e G. Pierluisi
-concorso per la risistemazione di Piazza di Corte a Ariccia,con A. Salvioni,progetto 2° classificato
-concorso per il Parque Las Mesas a Tenerife – progetto 1° classificato
-concorso “Soul and Soil – Bulbs and Breakfast”: unità abitative temporanee; concorso “Soul and Soil – New Heritage”, proposte per insediamenti residenziali; Lisse, Olanda, con E. Avallone, M. De Angelis, G. Pierluisi
-concorso per il recupero dell’Area “Ex-Cotonificio” a Fiume Veneto, con F. Caprioglio
-concorso per il restauro del Tempio-Duomo di Pozzuoli , capogruppo Prof. Arch. A. Anselmi, e con Prof. Arch. F. Cellini, Prof. Arch. Mario Manieri Elia, Prof. Ing. Fabio Brancaleoni,Prof. Arch. Jose Luis Gonzalez
-concorso per il Lungomare di Ostia, in fase di aggiudicazione
-concorso per il Nuovo Palazzo del Cinema di Venezia, gruppo ammesso alla seconda fase (capogruppo Prof. Arch. F. Cellini, e con Gilles Clément, Proger Spa, E.D.IN srl)

Studi di fattibilità

Isola edificatoria 8, Centro Direzionale di Napoli

Assistenza in fase di cantiere

Via Marina: adattamento di un edificio a nuova sede dell’Istituto Orientale di Napoli

Ristrutturazioni e allestimenti

-ristrutturazione di un villino in Via Celso, Roma
-ristrutturazione di un appartamento in Via Giulia,Roma
-ristrutturazione di un complesso industriale ad uso uffici, Via Pettinengo, Roma (sede di scape spa)
-ristrutturazione dell’ex-cinema Lopez, da destinarsi a galleria commerciale e ristorante. e dell’annesso complesso termale, Pozzuoli (Napoli)

Ludovica Di Falco è nata a Napoli il 17/09/75.

Si iscrive nel 1993 alla Facoltà di Architettura, Università degli Studi Roma Tre, indirizzando il proprio corso di studi essenzialmente verso lo studio del progetto architettonico in ambito urbano.
Nel 1996-1997 trascorre un semestre presso la Technische Universität di Vienna, nell’ambito del progetto Socrates-Erasmus della CE, incentrato sull’approfondimento del tema della residenza.
Nel maggio 2001 si laurea con lode, con una tesi dal titolo ” Riconversione di un sistema industriale in un tessuto urbano: recupero e riqualificazione dell’area industriale di Bagnoli a Napoli”. La tesi ha come obiettivo la restituzione alla città dell’area ex-Italsider, attraverso la sua reintegrazione al particolare contesto paesaggistico e al tessuto urbanistico circostante, senza però dimenticare il segno lasciatovi da quasi un secolo di attività umana. Il relatore è il Prof. Arch. Alessandro Anselmi.
Ha lavorato presso diversi studi romani ( il “Molino”, Studio Andrea Salvioni…), e, nel 2002-2003 presso lo studio “Buffi Associés SA” a Parigi, dove ha collaborato alla redazione di diversi studi urbanistici e progetti architettonici in Francia (Parigi, Bordeaux, Tolosa) e in Italia, essenzialmente in relazione ai Giochi Olimpici Invernali di Torino 2006.
Nel mese di febbraio 2004 partecipa al workshop di progettazione “LAB_2-Tangenziale, il caso della sopraelevata San Lorenzo” organizzato dall’ Accademia di San Luca.
Nel maggio 2002 fonda il gruppo –scape, di cui è socia dal febbraio 2004
E’ iscritta all’albo dell’ Ordine degli Architetti di Roma con n°14539

Francesco Marinelli è nato a Roma il 7/11/75.

Nel 1994 si iscrive alla Facoltà d Architettura, Università degli studi Roma Tre. Il suo interesse è volto essenzialmente al confronto fra architettura e città, e fra architettura e paesaggio. Vi si laurea con lode nel febbraio 2002 con una tesi dal titolo “Analisi della struttura orizzontale della città di Roma: studio di un criterio di intervento nello sviluppo dell’area metropolitana di Roma”. Il relatore è il Prof. Arch. Alessandro Anselmi, correlatore Arch. Gabriele Pierluisi.
Fra il 2001- 2002 partecipa a vari seminari di progettazione architettonica e del paesaggio: seminario per la risistemazione del Parco dei Mulini a Bagnovignoni (Siena), con Ludovica Di Falco e Paolo Mezzalama; seminario “Continuità e discontinuità” tenuto da Robert Venturi e Denise Scott Brown (Facoltà di Architettura Roma Tre); seminario “Hipotesis de Paisaje” presso la Facoltà di Architettura di Cordoba (Argentina); seminario “Existenz, nuovo Minimum?”, tenuto dai 10 giovani architetti selezionati per il premio Borromini 2001 presso la Facoltà di Architettura Roma Tre.
Successivamente frequenta il Corso di Perfezionamento in “Storia della Progettazione Architettonica”, tenuto dal Prof. Arch. Mario Manieri Elia presso la Facoltà di Architettura Roma Tre, elaborando un progetto per la risistemazione di Piazza Augusto Imperatore a Roma (progetto pubblicato in Parametro”, ottobre 2003.
Dall’ A.A. 2002/2003 è assistente al corso di Progettazione 4 della Facoltà di Architettura Roma Tre tenuto dal Prof. Arch. Anselmi.
Nel mese di febbraio 2004 partecipa al workshop di progettazione “LAB_2-Tangenziale, il caso della sopraelevata San Lorenzo” organizzato dall’ Accademia di San Luca.
Nel maggio 2002 fonda il gruppo –scape, di cui è socio dal febbraio 2004.
E’ iscritto all’ albo dell’ Ordine degli Architetti di Roma con n°15082

Paolo Mezzalama è nato a Roma 4/06/75.

Si iscrive nel 1993 alla Facoltà di Architettura, Università degli Studi Roma Tre. Approfondisce lo studio della progettazione urbanistica, anche nel corso di un semestre alla Facoltà di Ingegneria dell’Università di Liegi (Belgio, borsa Socrates-Erasmus), e della progettazione architettonica e del paesaggio, sviluppando una tesi dal titolo “Infrastrutture e Paesaggio: un Interporto a Orte”, discussa nel febbraio 2001; il relatore è il Prof. Arch. Alessandro Anselmi.
Fra il 1999-2000 lavora presso lo studio Ghio alla redazione di un progetto di riqualificazione per le Piazze di Marino.
Fra il 2001-02 lavora presso lo studio Andrea Salvioni, collaborando alla redazione di due progetti di edilizia residenziale (Acilia e Infernetto),alla redazione del progetto esecutivo di un complesso polifunzionale ad Orvieto Scalo,e del progetto per la nuova sede FAO di Maccarese (entrambi con Francesco Cellini).
Dal 2001 è assistente nel Laboratorio di Progettazione tenuto dal prof. Stefano Cordeschi presso la Facoltà di Architettura dell’Università Roma Tre.
Nel 2002 ha conseguito il diploma del corso di Perfezionamento in “Storia della Progettazione Architettonica” tenuto dal Prof. Arch. Mario Manieri Elia presso la Facoltà di Architettura Roma Tre.
Nel maggio 2002 fonda il gruppo –scape, di cui è socio dal febbraio 2004.
E’ iscritto all’ albo dell’ Ordine degli Architetti di Roma con n° 14744.

Ad oggi, lo staff di –scape è costituito da:
Ludovica Di Falco, Francesco Marinelli, Paolo Mezzalama: soci
Eugenia Benelli, Alessandro Cambi, Valentina La Gioia, Valeria Merola, Marta Nardone

via Ignazio Pettinengo 72, 00159 ROMA (clicca per localizzarlo)
t: +39.06.43580128
f: +39.06.40810028
e-m: societa@scape.it

 
 

Rispondi

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: